MEMORANDUM PER I DONATORI - Nuovo Progetto AVIS COMUNALE

..... da oltre 60 anni al servizio dei cittadini.
Vai ai contenuti

MEMORANDUM PER I DONATORI

UTILI CONSIGLI
 

MEMORANDUM PER IL DONATORE

 
Questo documento permette al Donatore di effettuare una preventiva autovalutazione sulla possibilità di donare sangue. In esso vi sono riassunti i principali criteri di ammissione o esclusione alla donazione, regolamentati dalla legislazione vigente. Vogliamo che il Donatore sia consapevole, ancor prima di recarsi alla unità di raccolta, se in quel momento è idoneo alla donazione o se deve osservare un periodo di autosospensione cautelativa.
 
Il medico dell’Avis valuterà, sul piano medico, le diverse sfaccettature dell’intero quadro clinico per autorizzare o meno il  prelievo; egli è sempre a disposizione, presso le varie sedi di raccolta (nei giorni e negli orari previste per le donazioni) per chiarire qualsiasi dubbio in merito (portare referti precedenti e farmaci in via di assunzione).
 
PRESENTARSI SEMPRE CON UN DOCUMENTO IDENTIFICATIVO (CON FOTO) E TESSERA SANITARIA CHE CONTIENE IL CODICE FISCALE.

  • L ‘UOMO E LA DONNA IN MENOPAUSA POSSONO DONARE OGNI 3 MESI LA DONNA IN ETA’ FERTILE 1 VOLTA OGNI 6 MESI (non più di 2 volte all’ anno).
  • Età: dai 18 ai 65 anni; è possibile il reclutamento di un nuovo donatore di età superiore a 60 anni previa attenta valutazione medica ed assenza di riscontri patologici all’anamnesi e all’esame obiettivo;
* si raccomanda nei donatori periodici di età > 60 anni di eseguire una visita cardiologica ed ECG una volta l’anno
* oltre i 65 anni viene ammessa la continuazione della donazione solo presso IL SIT DI RIFERIMENTO.
  • Peso: non inferiore a kg. 50 per sangue intero,
  • FREQUENZA 60-100 INFERIORE A 60 NEGLI SPORTIVI
  • PRESSIONE ARTERIOSA MINIMA 60-100 MMHG, MASSIMA 110-180 MMHG
  • per le DONNE: in età fertile massimo 2 donazioni all’anno. NO in gravidanza e durante l’allattamento. SI dopo 1 ANNO dal parto, 6 MESI da un’interruzione di gravidanza E DOPO 1 ANNO DALLA FINE DELL’ALLATTAMENTO. NO durante il ciclo mestruale (donare almeno 7 giorni prima o dopo).
  • Sì colazione (si consiglia di evitare cibi particolarmente grassi, LATTE e DERIVATI).
  • La quantità di sangue prelevata è 450 ml (+/- 10%).
  • NO raffreddore o influenza in atto.
  • NO allergie gravi o crisi allergiche in atto.
  • NO diabete in terapia farmacologica CON INSULINA.
  • NO malaria (6 mesi dal rientro da zone endemiche SENZA VACCINO, 3 ANNI SE  HA FATTO IL VACCINO ANTI-MALARIA).
  • 3/6 mesi da viaggi in zone a rischio di malattie tropicali.
  • 4 mesi da rapporti sessuali a rischio (occasionali non protetti, rapporti mercenari, con partner HBV, HCV e HIV positivi).
  • NO tossicodipendenti
  • NO alcolisti.
  • 4 mesi da trasfusione di sangue.
  • 4 mesi da contatti con pazienti con malattia del fegato di origine virale.
  • 4 mesi da agopuntura
  • 4 mesi da tatuaggi, foratura delle orecchie o di altre parti del corpo (piercing).
  • 4 mesi da endoscopia ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA, COLONSCOPIA e artroscopia.
  • 15 giorni da cure con antibiotici.
  • 4 mesi da interventi di maggiore entità.
  • 7 giorni cure odontoiatriche invasive (estrazioni, devitalizzazioni, otturazioni con anestesia) 48 ORE PER PULIZIA DENTI.

CONSIGLI DEI MEDICI AVIS PER TUTTI I NOSTRI ISCRITTI
Dopo la donazione:

  • assicuratevi che IL CEROTTO, funga sicuramente da tampone. Se esce ancora qualche goccia di sangue, ritornate in sala prelievi per il necessario intervento;

  • controllate che gli indumenti non determinino compressione a monte del punto di prelievo. Slacciate per qualche minuto colletto e cintura, se troppo stretti: respirerete meglio;
  • evitate di piegare il braccio per almeno 15-20 minuti dopo la donazione;
  • evitate bruschi movimenti del capo e repentine variazioni di posizione (da seduto alla posizione eretta e viceversa);
  • fate colazione seduti, e possibilmente all’ombra. Subito dopo la donazione NON SVOLGERE ATTIVITA’ PESANTI CONSIGLIABILE IL RIPOSO, non bevete alcolici, BERE ACQUA e non consumate cibi eccessivamente impegnanti la digestione ASSUMERE ANCHE DEI PICCOLI PASTI SALATI O DOLCI TRA I PASTI PRINCIPALI;
  • non fumate (almeno per un’ora!);
  • non portate pesi con il braccio che è stato utilizzato per il prelievo (borsa della spesa, bambini, ecc.);
  • evitate una eccessiva sudorazione e/o traspirazione frequentando ambienti chiusi, caldi o affollati;
  • dopo la donazione bevete più liquidi del solito (NO ALCOLICI) ad ogni pasto e durante la giornata;
  • nella giornata della donazione, evitate attività fisiche intense, lavori faticosi, attività sportiva, lunghi viaggi in auto;
  • sentitevi comunque fieri per avere contribuito, con il vostro dono anonimo e gratuito, a salvare una vita.

... Prima della prossima donazione:

  • ricordarsi di indossare indumenti idonei e comodi (occorre stare sdraiati per qualche minuto sulla poltrona ed avere maniche che si possano rimboccare senza stringere troppo il braccio);
  • non è necessario il digiuno completo, ma è consentita una leggera colazione (SENZA GRASSI – NO LATTE E DERIVATI);
  • la sera precedente è consigliato un pasto normale, senza abusi di bevande alcoliche od eccessi alimentari.
  • chi raggiunge il centro di corsa, od arrabbiato perché ha perso il bus o ha preso una contravvenzione, è meglio che attenda qualche minuto in sala d’attesa prima di presentarsi dal medico;
  • dopo un turno di lavoro notturno, o comunque particolarmente faticoso, è meglio non sottoporsi al prelievo;
  • il questionario che le segretarie invitano a riempire deve contenere risposte sincere e veritiere, con particolare attenzione alle domande poste per conoscere eventuali fattori di rischio per trasmissione con il sangue di infezioni virali;
 
 
 
 
 
 
AVIS COMUNALE CIVITAVECCHIA - L.go Donatori del Sangue, 1 - Tel. 0766-21280 - info@aviscivitavecchia.it
Dona all’AVIS il tuo 5 x mille, L’AVIS dona per te il sangue! Sui modelli CUD, UNICO, 730, della tua dichiarazione dei redditi firma e scrivi: C.F.: 9 1 0 4 2 3 4 0 5 8 7
Torna ai contenuti